Gli Stadio vincono Sanremo 2016

Gli Stadio vincono il sessantaseiesimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo con il pezzo “Un giorno mi dirai”. Il gruppo musicale composto da Gaetano Curreri, Ricky Portera, Giovanni Pezzoli, Fabio Liberatori e Marco Nanni, in attività dal 1977, precede sul podio Francesca Michielin, seconda con “Nessun grado di separazione”, e Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, terzi con “Via da qui”.

La serata si apre con il collegamento intercontinentale con il Volo, il gruppo dei tre tenori che vinsero la scorsa edizione della rassegna canora. I primi quattro big eliminati sono Zero Assoluto, Morgan, Neffa e Dear Jack, mentre viene ripescata Irene Fornaciari.

Tra i grandi ospiti dell’ultima serata, il ballerino di fama mondiale Roberto Bolle, che balla We will rock You dei Queen, e poi è protagonista di un siparietto con Virginia Raffaele.

Momento speciale quando sul palco dell’Ariston sale Cristina D’Avena: si torna bambini con il Valzer del Moscerino, Kiss me Licia, Occhi di gatto e La canzone dei Puffi.

Tra i concorrenti si distinguono Elio e le Storie Tese, vestiti come i Kiss durante l’esecuzione della loro Vincere l’odio.

Comparsata anche per i due comici Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello, protagonisti di una simpatica gag con il conduttore Conti. Dopo le 23 tocca a Renato Zero: il grande cantante emoziona la platea con un medley con tutti i successi più importanti.

I tre finalisti, tra i fischi di disapprovazione e le urla di giubilo di parte dell’Ariston, sono gli Stadio, la coppia Giovanni Caccamo – Deborah Iurato, e Francesca Michielin.

Dopo l’ultimo grande ospite internazionale, Willy William, e l’ultimo siparietto di Rocco Tanica, arrivano i verdetti: premio per la miglior musica agli Stadio, premio per il miglior testo a Gabbani, premio della critica a Patty Pravo.

Quindi, l’incoronazione degli Stadio.

Potrebbero interessarti anche...