Sanremo 2019, Bocelli e figlio si prendono la scena

La 69esima edizione del Festival di Sanremo parte con una serata maratona da quattro ore e mezza all’insegna della musica. L’incipit è vivace con Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele che cantano insieme “Via”, uno dei successi del direttore artistico, mentre sul palco dell’Ariston si scatenano i ballerini.

Ventiquattro i big in gara, che cantano in questo ordine: Francesco Renga, Nino D’Angelo e Livio Cori, Nek, The Zen Circus, Il Volo, Loredana Bertè, Daniele Silvestri, Federica Carta e Shade, Ultimo, Paola Turci, Motta, Boomdabash, Patty Pravo con Briga, Simone Cristicchi, Achille Lauro, Arisa, Negrita, Ghemon, Einar, Ex-Otago, Anna Tatangelo, Irama, Enrico Nigiotti. Alcuni problemi di audio condizionano le prime esibizioni.

Incantano gli ospiti. Andrea Bocelli commuove l’Ariston insieme al figlio Matteo con il duetto “Fall on me”: il tenore cede simbolicamente al figlio il chiodo nero che indossava 25 anni fa, quando vinse Sanremo Giovani con “Il mare calmo della sera”. La seconda super ospite, Giorgia, illumina il palco con un medley dei suoi successi e poi duetta con Baglioni in “Come Saprei”.

Standing ovation del pubblico per il ricordo di Fabrizio Frizzi; diversi gli intermezzi comici e le gag, non sempre azzeccate, con Pierfrancesco Favino, Claudio Bisio e Virginia Raffaele. All’una di notte la classifica provvisoria dei big: le canzoni più votate dalla giuria demoscopica sono quelle di Ultimo, Cristicchi, Berté, Irama, Renga, Nek, Il Volo, Silvestri.

Potrebbero interessarti anche...